logo numero erotico

Come sbloccare gli 899 dal proprio telefono

Guida completa per tutti gli operatori mobili

blocco 899Chiunque di noi, almeno una volta, ha sentito parlare delle numerazioni 899. Il loro nome deriva essenzialmente dall’omonimo prefisso e nel settore sono conosciute anche come numerazioni premium o a valore aggiuntivo.

Ma cosa sono davvero questi numeri? Nell’opinione comune, molto spesso mutuata da una scorretta o incompleta informazione, sono sinonimo di truffe, di marketing selvaggio e di sottrazione dei dati personali, in verità le cose non stanno esattamente così.

Oggigiorno le numerazioni 899 sono impiegate per fornire servizi di intrattenimento o ricreativi che possono spaziare su numerosi campi comprendenti, ad esempio, l’oroscopo, le varie scommesse sportive, i giochi o concorsi a premi e persino la cosiddetta Linea Amica.

Se ci fermassimo a ciò apparirebbe quasi ovvio saltare a una conclusione del tutto plausibile e ragionata: Nel caso non dovessi personalmente usufruire di questi servizi, quali vantaggi avrei dal vederli sbloccati?

La domanda in sé è pertinente, ma non tiene conto di un piccolo particolare che andremo ora a chiarire. La verità è che queste numerazioni, oltre che per offrire i suddetti servizi ricreativi, vengono quotidianamente impiegate per comunicare anche rilasci della password o servizi di pubblica utilità per il cittadino.

Appare quindi evidente che un eventuale blocco in essere di questi numeri possa portare, nel migliore dei casi a una mancata comunicazione, ma quando poi le cose iniziano a mettersi male e ci si ritrova impossibilitati dal poter ricevere una password fondamentale, ecco che la questione si fa certamente più seria.

Ovviamente non si può negare che esistano società o aziende truffaldine che utilizzano queste numerazioni a scopo di lucro facendo pagare al consumatore dei costi esorbitanti, ma è altrettanto vero che spetta all’utente privato avere la capacità e maturità di saper distinguere servizi utili, come quelli già citati, da quelli potenzialmente dannosi.

Vediamo ora come sbloccare le numerazioni 899 indipendentemente dal gestore telefonico in proprio possesso.

Sbloccare gli 899 da TIM

Tim fornisce ai clienti che desiderino abilitare i numeri a sovrapprezzo e nello specifico verso le direttrici 899 una semplice procedura che è possibile effettuare anche comodamente online.

Per prima cosa sarà necessario recarsi sul sito ufficiale del gestore di telefonia Tim e dalla homepage selezionare la voce Fisso e mobile posta in alto e procedere poi cliccando su Mobile.

Individuare immediatamente la sezione di propria competenza a seconda se si è un cliente privato o uno business. Per entrambe le categorie infatti l’abilitazione è perfettamente consentita.

Nel caso ad esempio di un privato, basterà cliccare sull’omonima dicitura Privati per essere immediatamente reindirizzati alla sezione di competenza.

Da qui, basterà cliccare sulla voce posta in basso Info consumatori, poi su Comunicazioni e news e infine su Abilitazione e disabilitazione numeri a sovrapprezzo.

La descrizione presente è di per sé chiara e fornisce un preciso iter che andrà seguito nel dettaglio per assicurarsi che lo sblocco dei numeri 899 vada a buon fine.

Fondamentale ricordare come l’abilitazione sia una procedura del tutto gratuita ma che non è possibile eseguire tramite il servizio di assistenza telefonica proprietario, occorre necessariamente compilare un apposito modulo.

Il modulo interessato è raggiungibile e disponibile semplicemente cliccando sul collegamento ipertestuale Moduli e da qui individuare quello con la voce Richiesta di abilitazione alle direttrici 899.

La funzionalità è naturalmente disponibile sia nel caso si abbia una semplice prepagata sia nel caso di abbonamento attivo sul proprio dispositivo.

Il modulo è perfettamente completabile anche online, previa registrazione sul sito Tim, e sarà immediatamente visibile sul proprio profilo personale, così come l’eventuale esito positivo dell’intera procedura.

Solitamente la conferma dell’attivazione viene notificata anche mediante messaggio SMS.

Lo sblocco degli 899 da TIM sarà immediatamente operativo sebbene, in alcuni casi, può richiedere tempistiche aggiuntive.

Sbloccare gli 899 da VODAFONE

Anche Vodafone mette a disposizione degli utenti che vogliano abilitare le numerazioni a sovrapprezzo una procedura altamente user friendly ed eseguibile tranquillamente online.

Per prima cosa sarà necessario recarsi sul sito ufficiale dell’operatore e cliccare sulla voce posta in homepage in alto sulla destra evidenziata dalla scritta Fai da te.

Qui si avranno a disposizione due voci: Accedi e Registrati, nel caso di una nuova utenza cliccare ovviamente su quest’ultima.

L’intera procedura è eseguibile in circa due minuti di tempo e laddove si riscontrino delle difficoltà in qualunque momento ci si può avvalere dell’aiuto dell’assistente virtuale Tobi.

Il primo step da effettuare per poter portare a termine correttamente la registrazione sarà quello di immettere il proprio numero di telefono nell’apposito spazio contrassegnato e cliccare su Conferma numero.

Immediatamente si riceverà un Codice di conferma che andrà riportato integralmente nell’omonimo spazio e, prima di continuare premendo su Continua, togliere la spunta dal riquadro relativo alle comunicazioni commerciali nel caso non si voglia ricevere alcun messaggio al riguardo da parte di Vodafone.

Successivamente andrà inserita un indirizzo mail e una password per poter creare un profilo personale dal quale sarà semplicissimo prendere il controllo su tutti gli aspetti gestionale della propria SIM e del relativo numero.

Dopo aver cliccato su Ho preso visione dell’informativa sulla privacy, basterà premere sul pulsante Conferma.

Ora che il profilo personale è stato creato si può accedere nuovamente sul portale di Vodafone.

Non si dovrà fare altro che cliccare sul pulsante Fai da te posto in alto sulla destra in homepage e scegliere l’opzione Accedi immettendo il proprio nome utente e relativa password per autenticarsi all’area privata.

Da qui si individuerà la sezione La tua offerta e la sottosezione Gestisci le tue promozioni.

A questo punto verranno elencati tutti i servizi a sovrapprezzo presenti e semplicemente cliccando su quello di proprio interesse, in questo caso 899, sarà possibile attivarli con un comodo click.

La medesima procedura è eseguibile anche mediante l’app proprietaria di Vodafone disponibile sia per sistemi operativi Android sia per quelli IOS e scaricabile gratuitamente.

Dopo aver avviato l’app ed essersi loggati sull’area personale My Vodafone, sarà sufficiente cliccare sull’opzione Soddisfatti o rimborsati e poi sulla voce Servizi digitali in cui sarà presente un riepilogo esaustivo di tutti i servizi a pagamento presenti attivi o meno.

Sbloccare gli 899 da ILIAD

Iliad è il quarto operatore italiano e nel momento del suo ingresso sul nostro mercato tra i suoi capisaldi c’era proprio quello di bloccare anticipatamente tutte le eventuali numerazioni a sovrapprezzo che sarà comunque possibile abilitare con pochi e semplici passaggi.

Per prima cosa bisognerà recarsi sul sito ufficiale dell’operatore e da qui individuare la voce Area personale posta in homepage in alto sulla destra.

L’aspetto più particolare su cui porre l’attenzione è che, a differenza degli altri gestori, cliccando sull’area personale non sarà presente la voce relativa alla Registrazione in quanto i propri dati personali e quelli necessari per il login saranno stati già sottoscritti in fase di attivazione di un’offerta Iliad, indipendentemente se il tutto sia stato fatto online o da un corner, store o point proprietario.

E’ comunque presente la funzione Recupera le tue credenziali per poter ricevere un duplicato dei dati laddove ci si ritrovi impossibilitati a ricordarli.

Una volta recuperate le informazioni necessarie, tra cui l’ID utente e la relativa Password, sarà possibile loggarsi sul portale e accedere alla propria Area Personale.

Proprio da qui si potrà gestire in perfetta autonomia tutti gli aspetti gestionali relativi alla propria numerazione con la possibilità tra le altre di abilitare i servizi a sovrapprezzo 899.

Per farlo occorrerà spostarsi sulla sezione Le mie opzioni andando a selezionare la voce Dettagli appositamente posta accanto all’opzione Blocco numeri a pagamento.

Semplicemente spostando la spunta predefinita da No a Si, il servizio risulterà perfettamente abilitato e inoltre si avrà anche la possibilità di distinguere tra chiamate a sovrapprezzo e sms a sovrapprezzo, nel caso si abbia interesse solamente a una delle due voci, basterà eseguire la suddetta procedura per quella desiderata.

Iliad non presenta un’app proprietaria in quanto l’area personale stessa del sito ufficiale si caratterizza per un aspetto molto minimale e perciò decisamente user friendly anche per l’utente non esperto.

In alternativa, sarà possibile attivare le direttrici 899 chiamando il numero verde 800 44 22 99 disponibile 7 giorni su 7 H24 e interfacciarsi direttamente con un operatore telefonico per conoscere la situazione generale dei servizi a sovrapprezzo sulla propria SIM e il loro attuale stato.

Sbloccare gli 899 da WIND TRE

L’operatore Wind, dopo la recente fusione con 3, ha adottato un approccio decisamente smart per quello che riguarda la gestione dei servizi dedicati al cliente e difatti anche l’attivazione delle numerazioni a sovrapprezzo segue questa stessa filosofia caratterizzandosi per una vasta possibilità di opzioni disponibili.

Prima di tutto occorre chiarire che Wind3 opera una dicotomia precisa tra quelle che definisce Chiamate Speciali Light e Chiamate Speciali Plus.

Nella prima categoria rientrano tutti quei servizi a tariffazione speciale come possono essere gli 899 o gli analoghi 894 o 895 e anche quei numeri che possono essere riconducibili a dispositivi di comunicazione satellitare o che comunque sia non rientrino tra quelli comunemente usati dall’utenza privata.

Alla seconda categoria, invece, appartengono tutte quelle direttrici che si configurano secondo modalità differenti da quelle che possono essere le chiamate gratuite e quelle nazionali sia verso i fissi sia verso i cellulari, urbane o interurbane che siano.

Ovviamente la categoria Plus può essere considerata come una sovrastruttura di quella Light, tuttavia nel caso specifico in cui interessi solamente sbloccare le numerazioni 899, la scelta più opportuna è quella di optare per l’abilitazione delle Chiamate Light.

L’eventuale abilitazione può essere effettuata in differenti modi:

· Presso tutti i centri WINDTRE dislocati sul territorio nazionale compilando un apposito modulo che può essere stampato autonomamente dal cliente o fornito dall’esercente.

· Rivolgendosi al Servizio Clienti al numero 159

· Effettuando una chat in tempo reale con un operatore del Servizio Clienti 159

· Spedendo una PEC all’indirizzo di competenza: servizioclienti159@pec.windtre.it

· Dall’app proprietaria WINDTRE, assicurandosi prima che la versione installata sul proprio dispositivo sia l’ultima disponibile, semplicemente recandosi sul menù La mia linea e cliccando sulla voce Info Linea

· Dall’Area Clienti del sito ufficiale, previa registrazione, recandosi sull’opzione La tua offerta presente sul menù per poi cliccare sulla voce Offerta Attiva tramite cui sarà possibile visualizzare lo stato attuale di tutti servizi a sovrapprezzo disponibili.

Per ogni eventuale sblocco effettuato si riceverà un relativo messaggio di conferma necessario per autorizzare effettivamente l’abilitazione della numerazione di proprio interesse.

Sbloccare gli 899 da POSTEMOBILE

Postemobile è il principale operatore virtuale del mercato e in tema di attivazione e disattivazione dei vari servizi a pagamento si comporta in maniera decisamente user friendly.

Per prima cosa occorre notare come l’operatore in questione faccia una netta differenza tra quelle che possono essere le direttrici 899 dagli altri servizi analoghi e questo può rappresentare un vantaggio per il cliente che già in totale autonomia cosa abilitare e cosa tenere bloccato.

Postemobile, infatti, fa un netto distinguo tra numerazioni per servizi a sovrapprezzo, tra cui rientrano per l’appunto i numeri 899, e ad esempio quelle appartenenti a realtà internazionali, satellitari, sovrapprezzo informativi, sovrapprezzo personali e sovrapprezzo puri.

In questa giungla di tecnicismi il rischio per il cliente meno informato è quello di perdersi e magari di procedere attivando determinate opzioni che possono risultare nocive per il credito telefonico o ancora peggio per il proprio conto laddove sia in possesso di un abbonamento.

Per evitare disguidi e passi falsi il consiglio è sempre quello di interfacciarsi con l’ottimo Servizio Clienti messo a disposizione da Postemobile e raggiungibile tramite il 160.

Questo operatore era solito lasciare piena libertà decisionale al cliente riguardo le varie direttrici a pagamento e difatti non risultavano bloccate di default.

Tuttavia, recenti normative hanno spinto tutti i principali operatori telefonici ad adeguarsi a determinati standard protettivi e quindi al momento dell’acquisto di una nuova SIM le probabilità che i numeri 899 siano bloccati è decisamente alta.

E’ possibile accertarsene con grande semplicità contattando il Servizio Clienti al 160 e interfacciandosi con un operatore che sarà in grado di controllare direttamente lo stato di gestione della propria SIM e delle opzioni a pagamento.

Qualora gli 899 risultino bloccati, sarà possibile attivarli tramite una semplice richiesta diretta all’operatore che eseguirà immediatamente l’operazione. Affinché, però, le chiamate siano effettivamente sbloccate occorrerà attendere sino alle 72 ore lavorative successive.

In alternativa è possibile compilare un apposito modulo disponibile sul sito ufficiale Postemobile nella sezione Assistenza, sottosezione Moduli che andrà poi spedito a uno dei seguenti recapiti:

· All’indirizzo mail info@postemobile.it

· Al numero 800 242 626

· Alla Casella postale 3000, 37138 Verona

Sbloccare gli 899 da KENA

Kena è un operatore virtuale operante su rete TIM che ultimamente sta conoscendo una seconda giovinezza proprio in virtù della sua gestione tramite Noverca, tanto che oggi risulta essere uno degli operatori più amati.

Riguardo l’abilitazione e lo sblocco degli 899 su Kena, l’azienda, almeno inizialmente, non forniva una grandissima libertà di scelta all’utente in quanto preferiva applicare una politica protezionistica che eliminasse sul nascere ogni eventuale problema sulle numerazioni dei clienti.

In passato, infatti, rivolgendosi al Servizio Clienti dell’operatore e chiedendo informazioni sui numeri a pagamento e sui cosiddetti servizi VAS la risposta che si riceveva era volta a illustrare come la possibilità di abilitazione di queste numerazioni fosse impossibile in quanto bloccate sul nascere.

Successivamente, però, anche in virtù dell’utilizzo da parte di banche, società, organi di comunicazione per il privato cittadino, etc, Kena è stata costretta a tornare su suoi passi e attualmente fornisce una libertà decisionale all’utente che consapevolmente intende procedere con lo sblocco dei numeri a sovrapprezzo.

La procedura di sblocco non è possibile eseguirla tramite l’Area Personale posta sul sito di riferimento dell’operatore o mediante l’app proprietaria disponibile gratuitamente sia per sistemi operativi mobili Android sia per IOS,l’unico modo consentito è quello di contattare telefonicamente il Servizio Clienti al numero 181.

Parlando con un operatore sarà possibile richiedere lo sblocco non solo delle numerazioni 899, ma anche di quelle 892, 893, 894, 895 e 44.

Tutti gli altri numeri che possono essere riconducibili a realtà internazionali o satellitari, invece, risultano già sbloccate e perciò non richiedono un intervento manuale dell’operatore.

L’avvenuta riuscita dell’attivazione sarà notificata tramite SMS e sempre mediante un messaggio Kena farà in modo di avvertire il cliente preventivamente ogni qual volta si troverà a contattare una numerazione a pagamento.

Solo dopo aver ascoltato interamente l’informativa la chiamata verrà effettivamente eseguita così da consentire all’utente, in caso di errori di composizione, di poter riagganciare senza temere di aver intaccato inutilmente il proprio credito telefonico.